Notifica cartella a soggetto irreperibile: occorre l'effettiva ricezione. Avv. Francesco Cotrufo

GIURISPRUDENZA

La Suprema Corte di cassazione, con la sentenza n. 327 del 09.01.2019, si è occupata, per l'ennesima volta, del perfezionamento della notifica ai sensi dell'art. 140 cpc.

In particolare, secondo i Supremi Giudici, qualora l’ ufficiale giudiziario si avvalga per la notifica della cartella di pagamento, del servizio postale, nei casi di “irreperibilità cd. relativa” del destinatario, all’esito della sentenza della Corte costituzionale n. 258 / 2012 , va applicato l’art. 140 c.p.c., in virtù del combinato disposto dell’art. 26, ultimo comma DPR n. 602/1973 e dell’art. 60 c° 1 lett. e) DPR n. 600 del 1973, sicché è necessario, ai fini del suo perfezionamento, che siano effettuati tutti gli adempimenti ivi prescritti, incluso l’inoltro al destinatario e l’effettiva ricezione della raccomandata informativa del deposito dell’atto presso la casa comunale, non essendone sufficiente la sola spedizione.

Avv. Francesco Cotrufo, avvocato e commercialista del foro di Bari 

 

Tutte le news