Sospeso il commercialista che consiglia al cliente come eludere la legge. Avv. Francesco Cotrufo

GIURISPRUDENZA

La Suprema Corte di cassazione, con la sentenza n.  50065 del 6 novembre 2018, ha respinto il ricorso di un consulente confermando l’interdizione per un anno. Secondo i Supremi Giudici, il divieto di esercitare la professione va rapportato proprio all’attività svolta dal consulente e alla natura dei reati contestati che sono stati ideati e attuati proprio in virtù della sua preparazione: quindi, non l'opera di un improvvisato quisque de populo, ma l'opera di un professionista che, attingendo al proprio bagaglio professionale, aveva consigliato al cliente gli escamotages per sfuggire ai rigori della legge.

Avv. Francesco Cotrufo, avvocato e commercialista del foro di Bari

Tutte le news